Coronavirus, Omceo Roma consegna 6mila mascherine a operatori sanitari

Il presidente dell'Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, intervistato dalla Dire
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – “Stiamo portando le mascherine ai presidi che ci hanno fatto richiesta. Oggi oltre all’ambulatorio di Santa Caterina delle Rose, andremo al San Camillo, al San Filippo Neri e poi alla comunita’ di Sant’Egidio, dove si trovano in una situazione un po’ particolare. Noi vogliamo proteggere tutti gli operatori e le persone da possibili contagi”. Cosi’ il presidente dell’Ordine dei medici di Roma, Antonio Magi, presso la Casa della Salute Santa Caterina della Rosa in zona largo Preneste, dove questa mattina ha consegnato personalmente una parte delle circa 6 mila mascherine che oggi l’Ordine dei medici di Roma distribuira’ in diverse strutture della Capitale.

OMCEO ROMA: “A ROMA E NEL LAZIO R0 INFERIORE A 1”

“A Roma e nel Lazio siamo messi abbastanza bene”, prosegue Magi. “Per la prima volta siamo scesi a 0.9 (R con 0, ndr), quindi la situazione e’ buona. Non dobbiamo pero’ abbassare la guardia perche’ ci vuole poco per far risalire questi numeri rapidamente. Quindi e’ importante che le persone rispettino quelle che sono le distanze, che mettano le mascherine e che siano responsabili. Altrimenti il rischio e’ di bloccarci per tanto tempo e ritrovarci anche economicamente in una situazione molto difficile da recuperare”.

OMCEO ROMA: “DISTRIBUZIONE MASCHERINE, AL LAVORO CON REGIONE E ASL”

Il presidente dell’Omceo Roma aggiunge che “le mascherine in questo momento, fortunatamente, tramite la Protezione civile sono arrivate, quindi ora bisogna organizzare la distribuzione legata ai fabbisogni reali. Stiamo lavorando insieme alla Regione e alle Asl”.

“Oggi- prosegue- abbiamo portato le mascherine che ci hanno consegnato per distribuirle a tutti i medici. Le altre, circa 60mila, le abbiamo consegnate direttamente ai medici che ce le hanno richieste: in particolare liberi professionisti, medici di medicina generale, medici specialistici e le abbiamo portate loro a domicilio o agli indirizzi che ci hanno fornito. Le mascherine sono partite e stanno arrivando ovunque”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Aprile 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»