“Il mio gladiatore ha spiccato il volo”: Alfie Evans è morto

Ad annunciarlo il padre in un post su Facebook
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Il mio gladiatore ha posato lo scudo e ha spiccato il volo alle 2.30. Sono distrutto. Ti amo ragazzo mio”. Con queste parole Thomas Evans, con un post su Facebook, ha annunciato la morte del suo bambino. Alfie Evans, 23 mesi, è morto stamattina alle 2.30 all’Alder Hey Children’s Hospital di Liverpool.

Alfie aveva una grave malattia neurodegenerativa, dichiarata  incurabile dai medici inglesi che, quattro giorni fa, avevano ottenuto l’autorizzazione dai magistrati a staccare la spina. Ma ha continuato a respirare fino a questa notte.

Anche l’Italia, concedendo la cittadinanza al piccolo, aveva tentato di portarlo nell’Ospedale Bambino Gesù di Roma o al Gaslini di Genova.

Il messaggio dello staff medico

“Desideriamo esprimere le nostre sentite condoglianze alla famiglia di Alfie in questo momento estremamente doloroso. Tutti noi ci sentiamo profondamente toccati per Alfie, Kate, Tom e tutta la sua famiglia e i nostri pensieri sono perloro. Questo è stato un viaggio devastante per loro e chiediamo che la loro privacy e la privacy del personale dell’ospedale siano rispettate”, scrive in una nota l’Alder Hey Children’s Hospital. Per rendere omaggio al piccolo Afie, poi, “ci sarà un posto adatto a Springfield Park, situato vicino all’ospedale”, conclude la nota.

Ti potrebbe interessare:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»