Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Italicum. Serracchiani: “Se non riusciamo giusto andare al Colle”

ROMA - Cadrà il governo sulla legge elettorale? "Noi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ElezioniROMA – Cadrà il governo sulla legge elettorale? “Noi ci siamo impegnati a fare le riforme e se non riusciamo a farle è giusto anche che andiamo dal presidente della Repubblica a dire qual è la situazione”. Lo ha detto la presidente della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia Debora Serracchiani a 24Mattino di Alessandro Milan su Radio 24.

“Stiamo tentando in tutti i modi di evitare la fiducia, dopodiché è chiaro il governo farà le sue valutazioni anche alla luce dell’esito della giornata di oggi dove ci saranno dei passaggi fondamentali- ha continuato il vicesegretario del Partito Democratico- abbiamo impostato tante riforme, alcune siamo riusciti già a definirle, altre sono in dirittura di arrivo; abbiamo sempre detto che la riforma elettorale era una delle più importanti ed è chiaro che non solo è in ballo la dignità del Pd ma anche la tenuta del governo. Rispetto alla fiducia molto conterà anche la posizione delle altre forze politiche. Non ci dimentichiamo che altre forze politiche che hanno votato il medesimo testo al Senato oggi sembrano incoerentemente non volerlo fare più. Per esempio Forza Italia”.

Sulla eventualità di un’uscita dall’aula dell’ex segretario del Partito Democratico Pier Luigi Bersani durante il voto alla Camera per l’Italicum, Serracchiani dice: “Sono personalmente dispiaciuta che si sia arrivati a questo punto, soprattutto parlando di Bersani, tenga presente che è lo stesso segretario nazionale che ha fatto sottoscrivere ai parlamentari alle elezioni del 2013 che si sarebbero impegnati a rispettare le decisioni della maggioranza del gruppo parlamentare. Mi auguro che le questioni personali non superino le questioni politiche”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»