hamburger menu

Il giornale d’opposizione russo Novaya Gazeta sospende le pubblicazioni

Il quotidiano, diretto dal Nobel per la Pace 2021 Muratov, annuncia lo stop sia alla versione online che a quella cartacea fino alla fine del conflitto in Ucraina

28-03-2022 13:48
novaya gazeta
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – Novaya Gazeta, uno dei principali quotidiani dell’opposizione russa, diretto dal premio Nobel per la Pace 2021 Dmitrij Muratov, ha sospeso le sue pubblicazioni “sia online che in versione cartacea” fino alla fine del conflitto in Ucraina. A renderlo noto è la stessa testata sul suo profilo Twitter.

LEGGI ANCHE: Il giornale di opposizione russo Novaya Gazeta: “A Mosca fermati bimbi dopo iniziativa per la pace”

La decisione del giornale, stando a quanto comunica la redazione, segue l’invio di un secondo avvertimento scritto da parte dell’ente statale russo di supervisione delle telecomunicazioni, il Roskomnadzor. Novaya ha ricevuto la nota, secondo l’agenzia Tass, per aver citato un presunto “agente straniero” senza il contrassegno previsto dalla legge di Mosca. Tutti i media russi hanno l’obbligo di indicare che il media o l’organizzazione menzionata sono ritenuti appunto agenti stranieri dal governo.

LEGGI ANCHE: Ucraina, Muratov mette all’asta il Nobel per la Pace per aiutare i rifugiati

La testata aveva già deciso di interrompere la sua copertura dell’offensiva militare in corso da oltre un mese in Ucraina dopo che a inizio mese il Parlamento aveva approvata una legge che inaspriva il controllo sulla diffusione di presunte informazioni false sul conflitto.

Novaya Gazeta, di base nella capitale, è stata fondata nel 1993 anche grazie al sostegno attivo dell’ex presidente e Nobel per la pace Michail Gorbacev.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-03-28T13:48:43+02:00