Scuola, Fedeli: “Su assunzioni no polemiche ma sollecitazioni”

valeria-fedeli
"Il mio impegno era e continua ad essere per un anno scolastico che inizi con tutte le procedure attuate, con i docenti nelle classi"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Non c’è alcuna polemica, ma è vero che ho chiesto al ministro Padoan, anche per iscritto, questa cosa importante, che deriva da un impegno contenuto nella legge di stabilità”. Così a margine di un evento al Miur, il ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli, in merito alle 25mila nuove assunzioni di docenti per cui Fedeli stessa ha richiesto, tramite lettera al ministro dell’Economia, lo sblocco dei fondi stanziati nell’ultima legge di Stabilità.

“Il mio impegno- ha aggiunto il ministro- era e continua ad essere per un anno scolastico che inizi con tutte le procedure attuate, con i docenti nelle classi. La cosa importante è che le classi siano tutte coperte. Per questo motivo ho insistito, scrivendo altre due lettere al ministro Padoan, ma al momento non c’è stata ancora una risposta da parte del Mef”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»