Raduno antirazzista a Pontida, centri sociali lanciano appello dal famoso “pratone”/VIDEO

I centri sociali sono andati a Pontida e hanno girato un video per rilanciare l'appuntamento del 22 aprile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

NAPOLI – Una delegazione dei centri sociali di Napoli, Milano, Bergamo e Venezia è a Pontida in questi giorni per organizzare logisticamente la grande manifestazione nazionale del prossimo 22 aprile nel Comune lombardo contro le politiche razziste della Lega Nord. L’appello alla manifestazione è stato lanciato attraverso un video girato sul famoso pratone” dove ogni anno si riuniscono i militanti della Lega Nord a Pontida e che hanno soprannominato “il sacro suolo”. “Siamo qui a Pontida per l’organizzazione della giornata del 22 aprile, giornata dell’orgoglio antirazzista e dell’orgoglio terrone – spiega Raniero Madonna del centro sociale Insurgencia di Napoli – sarà la giornata di chi scappa dalle guerre come chi arriva dall’Africa e dalla Siria, così come sarà la giornata di chi migra come tanti ragazzi della nostra generazione che cerca lavoro o sono costretti a studiare lontano dal proprio territorio”. “Sarà la giornata di chi crede che dalla crisi economica si esce uniti e non soffiando sull’odio e sulla xenofobia – prosegue Madonna – rifiutiamo la retorica che prova ad imporci la Lega Nord che vorrebbe il Nord e il Sud del mondo contrapposti come se fosse un derby calcistico”.


Per la manifestazione arriveranno a Pontida da tutta Italia, in autobus sono previste partenze da Roma, Venezia, Parma, Alessandria, Vicenza, Treviso, Padova, Benevento e ovviamente Napoli, mentre da Milano e Bergamo gli attivisti si sposteranno in treno per raggiungere il comune in provincia di Bergamo. La giornata sarà caratterizzata da un grande concerto che inizierà alle 14.30 a cui hanno aderito anche i gruppi che hanno preso parte alla compilation “Terroni Uniti” che ha prodotto il brano “Gente do Sud“. Il concentramento principale sarà nei pressi del piazzale della stazione di Pontida dove arriveranno la maggior parte delle delegazioni provenienti da diverse parti d’Italia. “Le adesioni si aggiornano di giorno in giorno – sottolinea Raniero Madonna – il 22 aprile è una giornata aperta alle adesioni di tutti quelli che vogliono porre un argine alla peggiore destra italiana ed europea, sarà una giornata di festa e soprattutto di orgoglio antirazzista”.

di Nadia Cozzolino, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»