hamburger menu

Donna ucraina in fuga dalla guerra partorisce a Cosenza dopo tre giorni di viaggio

Proveniente dalla città di Leopoli, è stata ricoverata all'ospedale Annunziata dove ha dato alla luce il suo terzo figlio

neonato

REGGIO CALABRIA –  Una donna ucraina, proveniente dalla città di Leopoli, ricoverata all’ospedale Annunziata di Cosenza, ha dato alla luce un bambino. La neomamma, in fuga per la guerra, ha affrontato un lungo viaggio in macchina, con partenza il 24 febbraio, durato 3 giorni per arrivare in Calabria. Giunta all’ospedale cosentino ha dato alla luce, con parto naturale, il suo terzo figlio che al momento della nascita pesava 3 chili e 600 grammi. Sia la mamma che il neonato godono di ottima salute. Sono ancora in ospedale, dove si è attivata la macchina della solidarietà.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-02-28T15:40:57+02:00