AstroSamantha tornerà nello Spazio, nuova missione per Cristoforetti sulla Iss

samantha cristoforetti
L'astronauta italiana in forze al corpo dell'Esa partirà per la Stazione spaziale internazionale. I dettagli in una conferenza stampa prevista per il 3 marzo
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – L’astronauta italiana Samantha Cristoforetti torna nello Spazio con una nuova missione a bordo della Stazione spaziale internazionale (Iss). I dettagli saranno forniti nel corso di una conferenza stampa dell’Agenzia spaziale europea (Esa), al cui corpo appartiene Cristoforetti, mercoledì 3 marzo alle 11.

Sarà la sua seconda esperienza in orbita: Cristoforetti, nel 2014, fu protagonista della missione ‘Futura’ dell’Agenzia spaziale italiana (Asi), grazie a cui divenne la prima donna italiana ad andare nello Spazio: trascorse 200 giorni in orbita in veste di ingegnera di volo.

LEGGI ANCHE: Samantha Cristoforetti, Premio Hemingway aspettando la prossima missione

La Stazione Spaziale Internazionale è “l’avamposto dell’umanità nello spazio. Si tratta di una meraviglia ingegneristica, un luogo di cooperazione internazionale pacifica e fruttuosa, un laboratorio interdisciplinare dedicato alla scienza in ambiente di microgravità- spiega Cristoforetti- È il nostro primo passo verso una presenza umana continua nello spazio. Nel prepararci al prossimo passo di questo decennio, che prevede un’infrastruttura umana permanente nell’orbita lunare, sono emozionata e onorata di tornare sulla Stazione Spaziale Internazionale, la mia casa lontano da casa”.

LEGGI ANCHE: Rivoluzione Esa, per la prima volta cerca astronauti anche tra i disabili

Cristoforetti ha lavorato presso il Centro Astronauti Europeo dell’Esa (Eac) a Colonia, in Germania, dove ha guidato il team ‘Spaceship Eac’, formato da studenti e studentesse e giovani professionisti e professioniste al lavoro sulle sfide tecnologiche delle future missioni lunari. È stata poi rappresentante degli astronauti nel progetto Gateway per realizzare una stazione spaziale nell’orbita lunare e nel 2019 è stata comandante di Neemo23 (Nasa’s 23rd Extreme Environment Mission Operations), una missione di dieci giorni nell’unica stazione di ricerca sottomarina al mondo, la Aquarius.

LEGGI ANCHE: Samantha Cristoforetti: “Se non ci si diverte non si va su Marte”

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»