VIDEO | Con Scabec e Campania>Artecard passeggiate nei luoghi della cultura grazie a Lezioni di Storia Festival

Oggi, al teatro Bellini di Napoli, si è tenuto il secondo appuntamento del programma. A condurre il "walkabout" Carlo Infante e Rino Di Martino
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

NAPOLI – “Nell’ambito di Lezioni di Storia Festival con Campania>Artecard, che è partner dell’iniziativa per il secondo anno, promuoviamo la cultura ed il patrimonio culturale della Regione Campania organizzando delle passeggiate, dei ‘walkabout’ ragionati con Carlo Infante per raccontare i luoghi del Festival”.

Lo spiega alla Dire Giuseppe Ariano, direttore marketing e comunicazione di Scabec Spa Campania. Oggi, al teatro Bellini di Napoli, si è tenuto il secondo appuntamento del programma. A condurre i partecipanti tra luoghi conosciuti e nascosti del teatro, guidandoli in una conversazione errante con l’ausilio di smartphone e cuffie collegate a una radioricevente (whisper radio), c’erano Carlo Infante – Urban Experience e Rino Di Martino, direttore di produzione del Bellini.

“Abbiamo anche messo in palio – prosegue Ariano – la possibilità di avere uno sconto sull’acquisto dell’abbonamento annuale di Artecard che permetterà a tutti i cittadini campani di poter accedere al patrimonio culturale con una piccolissima cifra, però partecipando ad un club dell’arte e della cultura che si chiama Campania>Artecard 365″.

INFANTE: “IL TEATRO É UNA DELLE TECNOLOGIE PIÙ IMPORTANTI PER LA STORIA DELL’UOMO”

“Il walkabout è un camminare a tema ed è un’opportunità per portare un po’ di storia nella geografia della città: entriamo nei luoghi, abbiamo scelto i musei che sono luoghi manifesto della storia di una comunità”. Così alla Dire Carlo Infante, fondatore di Urban Experience, che oggi ha accompagnato i visitatori alla scoperta del teatro Bellini di Napoli grazie a Campania>Artecard nell’ambito di Lezioni di Storia Festival.

Tra i 4 appuntamenti anche un teatro che rappresenta “il dispositivo sociale per fare comunità. Per la passeggiata usiamo la tecnologia radiofonica che ci permette di poter parlare camminando, cosa che fa la differenza“. Dentro il Bellini, prosegue Infante, ripercorriamo l’importanza del teatro nella storia dell’uomo e lo facciamo infilandoci nel palcoscenico, andando nei sotterranei, salendo sul loggione, sentendo l’odore della canapa delle corde del tiraggio delle scene che odora di palcoscenico. Entriamo nel vivo del teatro, una delle tecnologie – conclude – più importanti per la storia dell’uomo”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»