fbpx

Tg Politico Parlamentare, edizione del 28 febbraio 2020

MATTARELLA RINGRAZIA GLI ANGELI IN PRIMA LINEA

“Dalla ricerca dipende il nostro futuro. Bisogna sostenerla”, dice il presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante le celebrazioni al Quirinale per i 30 anni della Fondazione Telethon. Il capo dello stato rivolge un ringraziamento “a tutti coloro che in qualche modo si trovano in prima linea” a contrastare il pericolo del coronavirus in Italia, dai medici, agli infermieri, alla Protezione civile, ai ricercatori, al personale delle Forze dell’ordine. “L’unità di intenti e i principi di solidarietà- dice il Capo dello Stato- sono un grande patrimonio per la società e costituiscono un dovere. Se si perdono, ci si indebolisce tutti”.

CORONAVIRUS, PRIMO DECRETO PER L’ECONOMIA

Mercati azionari in calo sempre piu’ sostenuto, con Milano in negativo per oltre 3 punti. Risale anche lo spread, che dopo sei mesi torna a quota 180. Si cominciano a sentire gli effetti dell’emergenza coronavirus sull’economia. Secondo Alleanza delle cooperative saranno 130mila i posti a rischio. Per questo, spiegano dalle coop, servirebbero almeno 10 miliardi da destinare a tutte le imprese colpite, non solo a quelle della zona rossa. In serata il consiglio dei ministri approvera’ il primo decreto. Tra le misure prese la sospensione per sei mesi del pagamento delle bollette di luce e gas e delle rate dei mutui bancari e la stretta su chi specula su mascherine e igienizzanti. Non si placa intanto la polemica politica: “Servirebbe un governo con le palle”, dice il leader della Lega Matteo Salvini.

CORONAVIRUS, ITALIANI PREOCCUPATI DAL RISCHIO ECONOMICO

Gli italiani sono decisamente preoccupati per l’emergenza coronavirus. Ma nei loro timori le conseguenze economiche occupano un posto altrettanto rilevante dei rischi sanitari. Lo evidenzia il sondaggio Monitor Italia realizzato dall’Istituto Tecne’ in collaborazione con l’agenzia Dire. Giudizi decisamente positivi per il governo nella gestione dell’emergenza sanitaria. Gli italiani non sono soddisfatti invece del modo in cui si sta gestendo il rischio economico. A proposito della comunicazione sul coronavirus pareri equanimi: chi ritiene che la comunicazione sia stata eccessivamente allarmistica e’ appena il 3% in più di chi ritiene che l’allarme sia stato motivato.

NO DI TAJANI A SALVINI, PALETTI SULLE REGIONALI

Forza Italia boccia la proposta di Matteo Salvini per un governo di larghe intese e punta i piedi sulle regionali. Il vice presidente azzurro, Antonio Tajani, giudica il governissimo “irreale” e in caso di crisi vede un rapido ritorno alle urne. In vista del voto a primavera in Campania, Tajani definisce irrinunciabile la candidatura di Caldoro come governatore, mentre su Fitto Forza Italia non porrà veti, sarà una decisione sulla quale Salvini e Meloni dovranno trovare un’intesa, spiega l’ex presidente del Parlamento europeo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Guarda anche:

28 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»