VIDEO | La seduta della commissione è a porte chiuse: ecologista trascinato via dai vigili

Deve intervenire la polizia municipale per portare via di peso Andrea Agostini, portavoce del circolo nuova ecologia di Legambiente Genova, dalla sala rossa del consiglio comunale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

GENOVA – Deve intervenire la polizia municipale per portare via di peso Andrea Agostini, portavoce del circolo nuova ecologia di Legambiente Genova, dalla sala rossa del consiglio comunale, prima di iniziare i lavori della commissione sulla realizzazione di un autoparco provvisorio a Cornigliano, in un’area limitrofa a Villa Bombrini. La seduta, per decisione dell’amministrazione e in ossequio all’ordinanza regionale sull’emergenza coronavirus, si deve svolgere a porte chiuse. Pre-filtraggio anche all’ingresso di Palazzo Tursi con portone semi-chiuso. In Comune non può entrare nessuno, a meno che non abbia un appuntamento già fissato. “I lavori non possono iniziare finché le persone che non hanno titolo non sono fuori dall’aula”, tuona il presidente Vittorio Ottonello, lista Bucci. Che, poi, invita la polizia municipale a far rispettare l’ordine. “Fate schifo, fate pietà”, urla Agostini, mentre viene portato via di peso da due agenti, tra le urla dei consiglieri di opposizione.

Agostini avrebbe voluto intervenire in qualità di esperto per il Movimento 5 Stelle, ma i consiglieri non hanno inoltrato la richiesta entro 24 ore prima della seduta, come previsto dal regolamento. “Ma per prassi abbiamo sempre richiesto la partecipazione degli esperti fino a un minuto prima dell’inizio delle commissioni- spiega il capogruppo Luca Pirondini- da oggi scopriamo che vale il regolamento alla lettera. Peraltro, mi chiedo perché ieri le audizioni siano state consentite in commissione regionale e oggi qui no”.

La segreteria generale spiega che alla Lista Crivello, che ha inoltrato richiesta nei tempi previsti dal regolamento, è stata consentita la partecipazione di un esperto ma via telefono. In tribuna stampa anche i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle, Alice Salvatore e Marco De Ferrari. Mentre i colleghi Giovanni Lunardon, Pippo Rossetti, entrambi del Pd, e Gianni Pastorino, Linea condivisa, restano con i cittadini che, alla fine, entrano quasi tutti nella buvette, di fianco alla sala rossa, citando appuntamenti con i consiglieri comunali di opposizione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

28 Febbraio 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»