Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Autonomia, Bonfrisco: “Intesa non va toccata dalle camere”

La senatrice del Carroccio, Anna Cinzia Bonfrisco, intervistata dalla Dire
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Quella sull’autonomia regionale e’ “un’intesa e normalmente le intese vanno solo ratificate, non si tratta di un decreto legge. La procedura che propone la Lega e’ senz’altro corretta”. Cosi’ la senatrice del Carroccio, Anna Cinzia Bonfrisco, intervistata dalla Dire, risponde a chi tra i 5 stelle vorrebbe rendere emendabile dal Parlamento l’accordo tra governo e singole regioni sull’autonomia differenziata.

Poi, sottolinea, “se c’e’ un’intesa ulteriore in seno alla maggioranza ben venga, non e’ su questo che ci si divide. Per noi- spiega la parlamentare veronese- e’ importante condividere insieme i principi contenuti nell’autonomia” perche’ “possono aiutare le strutture amministrative sul territorio e soprattutto i cittadini a vivere meglio”. La tempistica del percorso? E’ possibile un rinvio a dopo le elezioni europee? “Io non penso che il tema sia quello delle europee- risponde- i decreti rappresentano l’operativita’ che dobbiamo garantire quotidianamente al paese e il tema delle autonomie viaggia parallelo a tutto questo”.

Infine, un commento al decreto approvato dal Senato su Quota 100: “Per una certa generazione ha una sua grande importanza, mi riferisco a tutte quelle persone rimaste bloccate dentro i meccanismi della Fornero e la cui uscita puo’ sicuramente favorire un ingresso di giovani che possono trovare uno spazio che era loro precluso”, conclude Bonfrisco. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»