hamburger menu

In Abruzzo si torna a volare: Ryanair riparte con 4 tratte

Potenziati voli per Orio al Serio. Catone: "Verso ritorno alla normalità"

ROMA – Si torna a volare in Abruzzo. Dopo lo stop determinato dalla pandemia, dal primo febbraio riprendono i primi quattro collegamenti Ryanair dall’Aeroporto d’Abruzzo, con il potenziamento della tratta Bergamo Orio al Serio e il reinserimento di altre tre destinazioni. Per Torino si torna a volare tre volte a settimana; la destinazione di Londra Stansted verrà operata due volte a settimana; per Bruxelles Charleroi 4 voli a settimana; infine la tratta Pescara-Milano Bergamo che comunque in queste settimane è stata effettuata con otto voli settimanali, torna a 12 voli settimanali.

Novità riguardano anche i collegamenti con Linate effettuati da Ita. Dai primi di febbraio il volo in partenza la mattina, nei giorni operati, da Pescara verso Milano partirà alle 6.30 anziché alle 6.10. Quello della sera da Linate verso l’Abruzzo partirà alle 20.30 atterrando a Pescara alle 21.40 e non più alle 23.55 come da orario attualmente in vigore. Restano invariati i collegamenti pomeridiani, in partenza da Linate verso Pescara alle 15.15 e dall’Abruzzo verso la Lombardia alle 17.10. “Purtroppo la situazione pandemica con cui abbiamo chiuso l’anno – commenta nella nota diffusa Vittorio Catone, presidente della Saga – ha visto una rapida accelerazione del virus con inevitabili conseguenze sul settore dei trasporti che ha indotto i vettori a una scelta drastica nel mese di gennaio. Fortunatamente dal primo febbraio con il ripristino di alcuni collegamenti e con le modifiche orarie di quello con Linate, che incontrano meglio le esigenze dei passeggeri, si va verso un rientro alla normalità”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-01-28T14:38:46+02:00