Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Aborto, nelle Marche la pillola RU 486 non verrà somministrata nei consultori

filippo saltamartini
"Le linee guida del ministero non sono fonti del diritto e quindi non le applichiamo" dice l'assessore leghista Saltamartini
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ANCONA – “Noi abbiamo detto che la Legge 194 del 1978 non prevede che la pillola abortiva possa essere impiegata fuori dall’ospedale ed abbiamo detto che ci atteniamo alla legge”. Lo ribadisce l’assessore regionale alla Sanita’ delle Marche, Filippo Saltamartini, tentando di spegnere le polemiche nate dopo la seduta del consiglio regionale di ieri nel corso della quale si e’ discussa una mozione del Pd sulla effettiva operativita’ della legge 194.

L’assessore e’ intervenuto per dire che nelle Marche la pillola abortiva non verra’ somministrata nei consultori. “Le linee guida del ministero non sono fonti del diritto e quindi non le applichiamo- conclude Saltamartini-. Abbiamo poi detto che quasi 1.400 interruzioni volontarie di gravidanza rappresentano un tristissimo fenomeno e vogliamo intervenire in materia di assistenza a famiglie e donne. Nessuno vuole mettere in discussione il diritto delle donne“.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»