Venezuela, gli Usa minacciano Maduro e Guaidò tratta con i militari

ROMA - Qualunque minaccia nei confronti di diplomatici americani o del dirigente di opposizione Juan Guaidó inneschera' in Venezuela "una
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Qualunque minaccia nei confronti di diplomatici americani o del dirigente di opposizione Juan Guaidó inneschera’ in Venezuela “una reazione significativa” da parte degli Stati Uniti: lo ha detto John Bolton, “national security adviser” di Donald Trump.

Una presa di posizione, questa di Washington, che ha seguito l’annuncio da parte di Guaidó di nuove manifestazioni contro il governo di Nicolas Maduro previste mercoledi’ e sabato prossimi. Il dirigente di opposizione, che la settimana scorsa si e’ proclamato capo dello Stato con il sostegno degli Usa, ha anche detto di essere in trattativa con ufficiali dell’esercito venezuelano “amici” per far cadere l’esecutivo di Caracas.

Maduro, pero’, non sembra cambiare linea. Il presidente ha infatti respinto un ultimatum posto da alcuni Paesi europei, guidati da Spagna, Germania, Francia e Regno Unito, per la convocazione di nuove elezioni “entro otto giorni”.

LEGGI ANCHE:

Papa Francesco: “Temo spargimento di sangue in Venezuela”

Venezuela, lo storico Moscato: “Guaidò non consegni il Paese agli Usa”

Venezuela, la Cgil dalla parte di Maduro? “No, ma autoproclamazione Guaidò è inaccetabile”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»