hamburger menu

VIDEO | Testimonianza dalla Sea Watch: “I segni che vedete sul mio corpo vengono dalle torture in Libia

https://youtu.be/V0XGdj1CyWEROMA - "'Tutti quei segni che vedete sul mio corpo vengono dalle torture che ho subito nella prigione in Libia.

28-01-2019 11:20
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “‘Tutti quei segni che vedete sul mio corpo vengono dalle torture che ho subito nella prigione in Libia. Io avrei voluto scappare da li’ e tornare a casa, ma non si poteva. Sono stato in Libia per 5 anni e ho pagato 1.000 euro per fare questo viaggio, ci ho messo 3 anni per mettere da parte questi soldi’. Ascoltate le parole di Doro, il ragazzo gambiano che ieri sulla Sea Watch mi ha raccontato l’inferno libico: l’inferno dove il nostro governo, solo una settimana fa, ha rispedito i migranti sopravvissuti al naufragio. È la piu’ eloquente risposta a Salvini che sostiene che sulla nave ci sono ragazzi a torso nudo al sole e con le cuffiette. Basta propaganda sulla pelle dei disperati, le condizioni igieniche sulla Sea Watch sono al collasso. #Fateliscendere, subito”. Lo scrive su facebook il parlamentare Riccardo Magi che posta sulla sua pagina un video con il racconto di uno dei migranti a bordo della Sea watch ferma davanti a Siracusa.

:

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2019-01-28T11:20:04+02:00