Cuscus patrimonio Unesco, i paesi del Maghreb ci provano

La candidatura è in preparazione
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Un progetto comune dei Paesi del Maghreb” per far inserire il cuscus tra i beni del patrimonio mondiale Unesco. Ad annunciarlo in settimana è stato il direttore del Centro nazionale dell’Algeria per le ricerche preistoriche, antropologiche e storiche Slimane Hachi. La notizia arriva dopo che lo stesso riconoscimento è stato assegnato alla pizza napoletana e chiesto dal presidente francese, Emmanuel Macron, per la baguette.

Hachi ha fatto sapere anche che “la candidatura è in preparazione” e che presto per promuoverla “si terranno incontri tra esperti” dei vari Paesi del Maghreb.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»