Shoah, Giani: “In epoca Isis il ricordo quest’anno è più importante”

FIRENZE - "Celebrare il giorno della memoria quest'anno è tanto più importante per quello che stiamo vedendo nello
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

FIRENZE – “Celebrare il giorno della memoria quest’anno è tanto più importante per quello che stiamo vedendo nello scenario internazionale con l’Isis e il terrorismo. Nei Paesi in cui si sta disgregando il concetto di Stato e si va diffondendo il nichilismo ideologico, sempre più emergono infatti riferimenti, atteggiamenti e somiglianze con lo sterminio di massa e con ciò che accadde con il nazismo”. Così, il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani nella seduta solenne dell’assemblea toscana per la Giornata della memoria.

shoah_firenze

“Ieri erano 10 anni dal meeting della Regione Toscana al Mandela forum per il Giorno della memoria- ha ricordato, parlando poco prima coi giornalisti-. Una manifestazione che complessivamente ha generato l’attenzione e la partecipazione di 60 mila giovani toscani. Così come il treno della memoria che dal 2002 ha portato 6 mila ragazzi a visitare i lager nazisti. È stato bello vedere quest’anno tante manifestazioni per il giorno della memoria che sono state organizzate dal basso in tanti Comuni toscani. Questa memoria ci serve per il futuro perché i giovani abbiano fissata in mente la brutalità a cui hanno portato certe ideologie e apprezzare la libertà, la democrazia e perché in futuro quanto avvenuto non accada più a livello mondiale”.

di Carlandrea Poli, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»