hamburger menu

Juve, Agnelli si dimette da presidente: “Passo indietro per non condizionare la società”

Oggi l'assemblea degli azionisti del club ha approvato il nuovo bilancio chiuso al 30 giugno 2022 con un rosso di oltre 238 milioni di euro

Pubblicato:27-12-2022 16:07
Ultimo aggiornamento:27-12-2022 16:38
Canale: Sport
Autore:
agnelli si dimette
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

ROMA – “La decisione di lasciare la carica di presidente non è stata facile. Oltre ad amare la Juve, mi sono sempre impegnato al massimo per ottenere i migliori risultati dentro e fuori dal campo e sono stati risultati straordinari. È stata una decisione che ho assunto in modo convinto e in piena serenità. La società è chiamata a difendere la propria posizione. Io personalmente sono convinto del buon operato di questi anni, opinione confermata anche nelle ultime settimane dalle analisi di numerosi esperti, e i rilievi nei nostri confronti non sono giustificati: Juventus dimostrerà in ogni sede le sue buone e legittime ragioni“. Così Andrea Agnelli in apertura dell’assemblea degli azionisti della Juventus chiamata ad approvare i conti dell’esercizio 2021-2022.

LEGGI ANCHE: Juventus, ecco i 5 nomi indicati da Exor per il nuovo Cda

“La società – ha detto ancora Agnelli – deve continuare nel percorso avviato per tutelare gli interessi del club. Per questa ragione ho ritenuto opportuno fare un passo indietro, per evitare che si potesse anche solo pensare che le scelte e le decisioni che verranno prese da qui in avanti fossero condizionate dal mio coinvolgimento personale. È stato un onore essere presidente della Juventus che quindi viene prima di tutto e di tutti. Fino alla fine”.

MOGGI REGALA AD AGNELLI FILES CALCIOPOLI: “MAI RUBATO NIENTE”

Moggi show all’assemblea degli azionisti della Juventus. Ha preso la parola tra gli applausi Luciano Moggi, ancora azionista bianconero dopo essere stato dirigente dal 1994 al 2006 poi radiato dalla Figc dopo lo scandalo Calciopoli. A fine intervento il colpo a sorpresa: consegna ad Andrea Agnelli una chiavetta usb con i files di Calciopoli. “Siamo stati indicati come colpevoli di cose che avevano fatto altri – ha detto Moggi- La Juventus ha sempre vinto sul campo, mai rubato niente a nessuno”. “Ringrazio Andrea Agnelli – ha detto ancora Moggi – 9 scudetti non si vincono con facilità. Chi sta dentro sa le difficoltà che si devono superare per vincere. Ringrazio Agnelli, la società però non si è mai difesa, o non ha saputo difendersi o ha lasciato cadere tutto quello che le veniva gettato addosso, per questo è diventata un giocattolo in mano a tanti”.

ASSEMBLEA SOCI JUVE APPROVA BILANCIO IN ROSSO DI 238 MILIONI

L’assemblea degli azionisti della Juventus ha approvato il nuovo bilancio chiuso al 30 giugno 2022 con un rosso di oltre 238 milioni di euro. L’assemblea ha inoltre respinto l’azione di responsabilità nei confronti del management bianconero con riferimento all’indagine sui bilanci falsati. Nel dettaglio, la Juventus ha chiuso l’esercizio al 30 giugno 2022 con ricavi per 443,3 milioni di euro, in calo di circa il 7% rispetto al bilancio al 30 giugno 2021. I costi a bilancio, invece, sono pari a 665 milioni di euro (680 milioni nella versione precedente del bilancio 2022), rispetto ai 695 milioni del bilancio 2021 (678 milioni nella versione precedente).

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-12-27T16:38:10+01:00