Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Medaglia d’oro alla memoria al soccorritore che salvò un escursionista sull’Etna

musumeci_medaglia d'oro escursionista-min
Il riconoscimento è stato consegnato dal governatore della Regione Siciliana Nello Musumeci alla vedova di Salvatore Laudani e alle loro due figlie
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

PALERMO – “Luminoso, imperituro esempio di solidarietà umana e di altruismo”. Con questa motivazione il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha conferito la medaglia d’oro al valor civile alla memoria di Salvatore Laudani, l’operatore volontario del soccorso alpino deceduto un mese fa sull’Etna, dopo avere recuperato, con i colleghi, un escursionista che si era infortunato nella Valle del Bove. Il riconoscimento è stato consegnato alla vedova di Laudani, Maria Nicoloso, e alle figlie, Livia e Giuditta, durante una commossa cerimonia al PalaRegione di Catania, alla presenza del sindaco di Nicolosi, Angelo Pulvirenti, comune dove risiedeva il soccorritore.

Applausi nel corso della cerimonia alla lettura della motivazione: “Uomo di consolidata tradizione familiare e personale, quale operatore volontario del corpo nazionale soccorso alpino e speleologico del Cai si impegnava nelle difficilissime operazioni di soccorso e recupero di un escursionista infortunatosi in Valle del Bove, donando tutto se stesso, sino allo stremo delle proprie forze.

LEGGI ANCHE: Morto soccorritore durante il salvataggio di un escursionista sull’Etna

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»