hamburger menu

Sul bus per Bruxelles non c’è il seggiolino, Polizia aiuta mamma e figlia

Viaggio urgente da Napoli, ma sul cambio da Genova manca il dispositivo. Ci pensano gli agenti che fanno "colletta" in un negozio per bambini

Pubblicato:27-11-2023 15:42
Ultimo aggiornamento:27-11-2023 15:42
Canale: Cronaca
Autore:
polizia aiuta mamma e figlia
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

GENOVA – Mamma e figlioletta da Napoli devono raggiungere con urgenza Bruxelles per un grave motivo familiare. La donna può permettersi solo un biglietto per un viaggio in autobus, ma deve portare con sé la bimba di 17 mesi. A Napoli, l’autista le fa salire comunque e mette a disposizione un seggiolino per far viaggiare in sicurezza la piccola. A Genova, però, si deve cambiare pullman, ma qui il seggiolino non c’è e l’autista non può attendere oltre. Per chiedere aiuto, la donna contatta il 112 e gli agenti di due volanti, giunti sul posto, decidono di prendersi cura della famiglia.

Due poliziotti caricano i bagagli sull’autobus e lo scortano al casello autostradale, mentre altri due accompagnano mamma e figlia in un negozio per l’infanzia e contribuiscono all’acquisto di un seggiolino. In pochi minuti, poi, raggiungono il pullman e montano il dispositivo, tra gli applausi dei viaggiatori. Giusto il tempo per una foto ricordo e poi mamma e figlia possono riprendere il viaggio. La storia è raccontata dalla Questura di Genova sui suoi canali social, corredata dal commento: “Uno di quegli interventi che rimanda alla primaria e imprescindibile attività della Polizia di Stato, quella del soccorso pubblico. Che è anche quella che ci emoziona di più”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2023-11-27T15:42:07+01:00

Ti potrebbe interessare: