Volano stracci tra il sindaco di Colleferro e Virginia Raggi: “La discarica chiuderà, sono pronto a salire sul Colosseo”

"La Regione Lazio ha confermato, non saremo più noi la soluzione della Capitale"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “In queste ore mi stanno chiamando giornalisti da tutto il Paese, testate nazionali e radio. Tutti per farmi commentare la stessa notizia. La collega sindaca di Roma, mancante di qualsiasi rispetto istituzionale, mi fa scrivere da Ama ma io non mi faccio intimidire. Colleferro ha già dato, la discarica ha un contratto che scade il 31 dicembre a cui io ho già dato disdetta. La cerimonia di chiusura si farà con i ragazzi dell’Ipia e tutte le comunità della Valle nei primi giorni di gennaio. La Regione ha confermato; non saremo più noi la soluzione della Capitale“. Queste le dure parole pubblicate su Facebook da Pierluigi Sanna, sindaco di Colleferro, cittadina in provincia di Roma la cui discarica, ha accolto fino a qualche settimana fa i rifiuti della Capitale. Il sito è rimasto chiuso in seguito ad un incidente mortale che ha coinvolto un operaio lo scorso 9 novembre.

LEGGI ANCHE

La discarica di Colleferro chiusa fino a metà della settimana prossima, rischio caos rifiuti a Roma

Colleferro, il messaggio d’addio del figlio dell’operaio morto in un incidente sul lavoro

“Se a qualcuno venissero strane idee sarei pronto a rifare tutto quello che ho fatto con gli inceneritori, a farlo assieme alla mia gente- ha aggiunto il sindaco, ricordando la battaglia portata avanti con i cittadini contro il revamping degli inceneritori di Colle Sughero, oggi spenti- Basta monnezza, si chiude un’epoca; Roma risolva a Roma i suoi problemi e non li scarichi più sulla provincia. Se pensano cose diverse, sappiano anche che ci troveranno ai nostri posti dai quali non ci toglieranno neanche con la cavalleria”, ha concluso il primo cittadino.

Intanto questa mattina  c’è stato un blitz della sindaca Raggi alla Pisana, mentre era in corso il Consiglio straordinario sui rifiuti. La prima cittadina ha richiesto un incontro con il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, per ribadire la propria contrarietà a una nuova discarica e “soluzioni calate dall’alto”. Raggi ha inoltre ribadito che “nel 2020 la discarica di Colleferro deve rimanere operativa”.

LEGGI ANCHE

Blitz di Virginia Raggi in Regione durante il consiglio straordinario sui rifiuti

Dura la replica del sindaco di Colleferro che dichiara: “Ancora insiste. Dopo averci provato con me attraverso Ama, ora sta provando con il Consiglio Regionale andando lì, durante la seduta, a chiedere la proroga. Confido nel rispetto che il Consiglio regionale ha del nostro territorio, martoriato da decenni. Cara collega, che bella faccia tosta che hai. Troverai tutta la Valle del Sacco ad aspettare i tuoi camion; suonate pure lo vostre trombe. Noi suoneremo le nostre campane. Sono pronto a salire sul Colosseo o sul tetto del Campidoglio e rimanerci fino a che non finiscono queste dichiarazioni della Raggi”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»