‘Partecipazione’, venerdì e sabato a Napoli due giorni di incontri per i rifugiati

"Si incontreranno 25 realta' provenienti da tutta Italia, 9 supportate nell'edizione del 2018 e 16 in quella del 2019"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

https://www.facebook.com/UNHCRItalia/videos/2538105326515681/

NAPOLI – A Napoli, due giorni di incontri per parlare di ‘Partecipazione’: questo il titolo del programma rivolto “a tutte le associazioni e organizzazioni di base che favoriscono la partecipazione attiva dei rifugiati alla vita economica, sociale e culturale in Italia”.

Ne da’ notizia, in una nota, l’ong Intersos, che realizza il progetto insieme all’Alto commissariato dell’Onu per i rifugiati (Unhcr): l’appuntamento, di cui anche l’Agenzia di stampa Dire è media partner, e’ per venerdì e sabato a Palazzo Fondi, in via Medina, 24.

LEGGI ANCHE: VIDEO | Napoli, “Io accolgo”, raccolta firme per chiedere l’abrogazione dei decreti sicurezza

Durante la manifestazione, informa il comunicato, “si incontreranno 25 realta’ provenienti da tutta Italia, nove supportate nell’edizione del 2018 e 16 in quella del 2019”. La conferenza sara’ occasione per “raccontarsi e per scambiare idee e pratiche, stimolare collaborazioni e consolidare reti”.

Il progetto ‘Partecipazione-azioni per la protezione e la partecipazione dei rifugiati’ offre alle organizzazioni selezionate percorsi di formazione, sostegno economico e accompagnamento individuale nella realizzazione dei progetti, oltre alla possibilita’ di partecipare a eventi come quello di fine novembre.

Tra i partecipanti all’incontro, promosso anche dal Comune di Napoli, la portavoce Unhcr per il Sud Europa Carlotta Sami e il responsabile dell’unita’ Migrazioni di Intersos, Cesare Fermi.

Nella serata di venerdì, dalle 18 e 30, e’ prevista anche una festa: si intitola “Partycipazione” e in programma ci sono arte, mostre, performance teatrali e lo show musicale di Simona Boo e del Cultural Boo Team.

“La prima edizione del 2018 ci ha sorpresi positivamente per l’impatto molto concreto del progetto PartecipAzione sul territorio” afferma Fermi nella nota: “Oggi, a fronte di una situazione interna piu’ complessa, siamo convinti che l’edizione 2019, che si allarga a piu’ regioni e diverse realta’, sapra’ dare forza ad altre associazioni di rifugiati che sono piu’ di tutte in grado di dare risposte concrete ai bisogni dei rifugiati stessi”.

“La risposta ampia e determinata delle organizzazioni che hanno aderito a questa edizione – commenta Sami – dimostra che i rifugiati desiderano fortemente partecipare, mettere le loro competenze a disposizione della nostra societa’”.

Le 16 associazioni dell’edizione 2019 che saranno presenti all’evento sono attive in nove regioni italiane: Sicilia, Calabria, Puglia, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia, Lazio, Campania e Sardegna.

I loro nomi sono CresciConNoi, Arci Djiguiya, Irpinia Altruista, Next Generation Italy, Pettirosso APS, BlitzPalermo, Aiims Foggia, Carovana Smi – Suono Movimento Immagine, Kalifoo Ground, SiamoCoop, Lesbiche Senza Frontiere, Tobili’, Berebe’, Unire, Africaunita e Associazione Donne Africa Subsahariana e Seconda Generazione.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»