Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

“300”, il 27 novembre su Italia 1 la battaglia tra spartani e persiani

Appuntamento alle ore 21.25
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Era la primavera del 2007 quando nelle sale usciva “300”.  A dieci anni di distanza, il film verrà riproposto in tv il 27 novembre. L’appuntamento è su Italia 1 alle ore 21.25.  

La pellicola diretta da Zack Snyder (Batman V Superman, Justice League) è una originale rielaborazione della storica battaglia avvenuta nel 480 a. C. tra i 300 guerrieri spartani guidati da Leonida e l’esercito persiano. “300”, adattamento cinematografico della graphic novel omonima di Frank Miller, è stato realizzato con la tecnica del chroma key.  Lo straordinario successo della pellicola ha portato alla realizzazione nel 2014 di un seguito: “300- L’alba di un impero”.

Il successo al botteghino

All’uscita nelle sale il colossal  riscosse un grande successo di pubblico totalizzando negli Stati Uniti 70,885,301 $ nel solo week end di apertura, mentre in Italia è arrivato a incassare in tre giorni circa 10.617.735 €.

Non tutti sanno che il film ha segnato l‘esordio al cinema di uno degli attori più corteggiati di Hollywood al momento. Si tratta di Michael Fassbender che nel film interpretava Stelios. Sembra incredibile, ma lo straordinario interprete di film come “Bastardi senza gloria” e “Steve Jobs” ha fatto la sua prima apparizione sul grande schermo solo 10 anni fa.

 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»