Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

“No al nuovo caporalato”: la protesta dei lavoratori degli appalti Castelfrigo arriva alla Camera

Protesta a Roma, davanti a Montecitorio, per i lavoratori degli appalti della Castelfrigo dopo l'annuncio di 127 licenziamenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print


ROMA – Protesta a Roma, davanti a Montecitorio, per i lavoratori degli appalti della Castelfrigo. La manifestazione promossa dalla Cgil Flai e Filt, ha visto la partecipazione della capogruppo al Senato di Mdp Maria Cecilia Guerra e del deputato di Sinistra Italiana Stefano Fassina.

Le aziende hanno annunciato 127 licenziamenti. Oltre al ritiro dei provvedimenti, il sindacato vuole sensibilizzare anche sul tema piu’ generale delle ‘false cooperative’ nel settore delle carni del distretto modenese.

I lavoratori ne chiedono la messa al bando anche perche’ si tratta di una forma societaria che permette il proliferare di fenomeni di irregolarità diffusa. Una delegazione di lavoratori e’ stata ricevuta in commissione Lavoro della Camera.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»