A Bali cenere e fumo dal vulcano, migliaia di turisti bloccati sull’isola

L'attività eruttiva dell'Agung è ripresa martedì scorso, dopo una quiete che durava dal 1963
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Migliaia di turisti sono bloccati sull’isola di Bali, in Indonesia, dove il vulcano Agung sta proiettando nell’atmosfera colonne di cenere e fumo. Il cratere si sta riempiendo di lava e nelle ultime ore è cresciuto il timore di eruzione.

“Il magma – ha avvertito l’Ufficio nazionale per la gestione dei disastri – si riverserà lungo le pendici del vulcano”. Le autorità indonesiane hanno proclamato il massimo livello di allerta e disposto la chiusura degli aeroporti. L’attività eruttiva dell’Agung è ripresa martedì scorso, dopo una quiete che durava dal 1963.

di Vincenzo Giardina, giornalista professionista

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»