Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

La bocciatura del Ddl Zan? La prova generale per Berlusconi al Quirinale: parola di Bersani

"È tempo che il campo progressista prenda piena coscienza della situazione"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La maggioranza che ha affossato oggi il Ddl Zan potrebbe essere quella che, nel 2022, potrebbe eleggere Silvio Berlusconi come Presidente della Repubblica. Ne è convinto Pier Luigi Bersani che, dopo il voto, commenta così quanto accaduto: “Sul Ddl Zan oggi al Senato un colpo molto grave ai diritti e temo una prova generale per il quarto scrutinio per il Quirinale. È tempo che il campo progressista prenda piena coscienza della situazione”.

LEGGI ANCHE: Berlusconi punta il Quirinale: “Sono ancora in campo, posso essere utile al mio paese”

LEGGI ANCHE: La promessa di Berlusconi a mamma Rosa fa paura al Pd e al M5S

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»