Trasporti, in Basilicata 27 nuovi bus nel parco mezzi Liscio

"Tra le caratteristiche il rinnovo dell'aria all'interno del mezzo nell'arco di uno, due minuti" rende noto Adolfo Caldarelli, presidente e amministratore delegato delle Autolinee Liscio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

POTENZA – Sono stati presentati oggi a Potenza, nella sede delle Autolinee Liscio, i nuovi bus che saranno utilizzati sulle linee extraurbane dell’azienda potentina. I 27 autobus Intercity, con motorizzazione Euro 6d e garanzia completa di 3 anni, sono stati forniti da Man Italia (società del Gruppo Volkswagen) e si aggiungono a 8 nuovi Mercedes Intouro acquistati lo scorso anno. I mezzi sono stati scelti a seguito di una gara a cui hanno partecipato i maggiori costruttori europei.

Sono tutti dotati di pedana per disabili, impianto antincendio motore, sistema elettronico di sicurezza della frenata e della stabilità di marcia del veicolo, conta persone digitale e prese usb. L’investimento complessivo è di circa 6 milioni di euro ed è stato possibile grazie al contributo dei fondi comunitari messi a disposizione dalla Regione Basilicata, integrato da una importante co-partecipazione in autofinanziamento della Liscio. I nuovi veicoli contribuiranno a un rinnovamento generale del parco gomma aziendale costituito da 130 mezzi e trasportano nella dalle 53 persone sedute e 27 in piedi alle 63 persone sedute e 14 in piedi.

“Si tratta di 27 mezzi nuovi – ha detto Adolfo Caldarelli, presidente e amministratore delegato delle Autolinee Liscio – che hanno caratteristiche che sono coerenti con le esigenze del momento come, ad esempio, il rinnovo dell’aria all’interno del mezzo nell’arco di uno, due minuti. Tutte caratteristiche fondamentali in questo momento in cui la pandemia da Covid-19 ci richiede grandi sforzi, sia in termini di efficienza dei mezzi, che di sicurezza e santificazione degli stessi”. Questo investimento è il secondo nell’arco di un anno e l’azienda è in attesa di un nuovo bando per completare il cambio dei mezzi.

CI SARÀ RINEGOZIAZIONE CON COTRAB

“Finalmente siamo arrivati a una intesa con Cotrab sia nel merito economico che nell’espletamento dei servizi. Ora verrà sottoposta alla giunta e ai presidenti delle Province che dovranno formulare gli atti aggiuntivi ai contratti in essere”. Lo ha annunciato alla stampa con un incontro in video conferenza l’assessora alle Infrastrutture e mobilita’ della Regione Basilicata, Donatella Merra. Il nuovo contratto per il trasporto pubblico regionale con il Consorzio Trasporti Basilicata (Cotrab) trasforma il servizio navette Bari-Matera da aggiuntivo a servizio di base ed e’ previsto un instradamento delle linee che gli operai del materano usano per raggiungere la Fca di Melfi, per i quali il servizio “sarà più sicuro e più celere” ha assicurato Merra.

“Da oggi al 2021 – ha aggiunto il consigliere regionale della Lega, Massimo Zullino, presente alla conferenza – siamo pronti per la nuova gara per il trasporto regionale: sarà una gara europea che avrà un impatto socio economico che varrà da qui ai prossimi 10, 15 anni, per un miliardo di euro nella sua interezza”. Il nuovo contratto, oltre a fronteggiare la ripresa dell’attività didattica, introduce la bigliettazione unica integrata e permette alle aziende di rivolgersi al noleggio conto terzi per potenziare le linee di trasporto scolastico.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Ottobre 2020
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»