Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

‘Assassin’s Creed’ diventa una serie live-action per Netflix

In sviluppo diversi progetti ispirati al popolare videogioco
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Dopo un adattamento cinematografico poco fortunato, la Confraternita degli Assassini prende di nuovo vita. Netflix e Ubisoft hanno annunciato una partnership per portare sulla piattaforma streaming la popolare saga videoludica ‘Assassin’s Creed‘. L’accordo include piu’ progetti diversi, primo dei quali sara’ una serie live-action, attualmente senza showrunner. Jason Altman e Danielle Kreinik di Ubisoft Film and Television saranno i produttori esecutivi. Il passo successivo sara’ la realizzazione di serie animate e anime.

“Per piu’ di 10 anni, milioni di fan in tutto il mondo hanno contribuito a plasmare il marchio ‘Assassin’s Creed’ in un franchise iconico”, ha affermato Jason Altman, capo di Ubisoft Film and Television. “Siamo entusiasti di creare una serie di Assassin’s Creed con Netflix e non vediamo l’ora di sviluppare la prossima saga nell’universo di Assassin’s Creed”. ‘Assassin’s Creed Valhalla‘, l’ultimo titolo della saga di videogiochi, uscira’ il 10 novembre per Xbox Series X e Series S, Xbox One, PS4, PC e Stadia. Il 12 novembre sara’ disponibile anche su PlayStation 5, mentre arrivera’ su Amazon Luna quando verra’ lanciato il canale Ubisoft.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»