La Cop21 di Parigi si avvicina e Green Cross chiama all’appello gli studenti: “Siano paladini del clima contro il global warming”

XXIV edizione del concorso nazionale "Immagini per la Terra", l'iniziativa di educazione ambientale promossa in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione e con il supporto di Acqua Lete quest'anno ha per titolo "Tutti pazzi per il clima"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

clima bambiniROMA – Comprendere, conoscere, studiare i cambiamenti climatici in atto in tutto il Pianeta. Raccontare, documentare, illustrare cio’ e’ possibile fare e quello che viene realmente fatto per ridurre le emissioni di CO2. In preparazione della Conferenza di Parigi sul clima (COP21), che aprira’ i battenti il 30 novembre, Green Cross chiama a raccolta gli studenti delle scuole italiane e con la XXIV edizione del concorso nazionale “Immagini per la Terra” chiede di impegnarsi contro il climate change. L’iniziativa di educazione ambientale promossa in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con il supporto di Acqua Lete quest’anno ha per titolo “Tutti pazzi per il clima”: cosa sta realmente accadendo al clima e a quale velocita’? Con quali conseguenze per il nostro Paese e per il mondo intero? Le risposte arrivano dai fatti di cronaca e dagli studi scientifici.

Negli ultimi anni molte regioni italiane sono state colpite da frequenti nubifragi e distruzioni e la produzione agricola gravemente danneggiata, con i produttori di olio d’oliva, miele e castagne in evidenti difficolta’. Sicuramente conta la cattiva gestione del territorio, ma soprattutto incide l’aumento dell’intensita’ delle precipitazioni. C’e’ poi l’allarme global warming: se si analizzano i dati delle temperature si scopre che l’Italia si stia scaldando piu’ velocemente della media globale. Il nuovo record e’ stato raggiunto nel 2014: piu’ 1,45°C rispetto al trentennio 1971-2000 (fonte: Isac-Cnr).

Gli studenti che parteciperanno all’iniziativa dovranno comprendere l’urgenza, rilanciare le sfide poste dai cambiamenti climatici e trovare possibili soluzioni rispetto ad un clima che “va impazzendo”. Come? Denunciando le cattive pratiche, diffondendo le esperienze innovative, impegnandosi in prima persona a ridurre i consumi, per diminuire il proprio impatto ambientale.

Per promuovere la nuova edizione del concorso e’ in programma un ciclo di incontri a Explora, il Museo dei Bambini di Roma. Il primo appuntamento si terra’ venerdi’ 27 novembre e vedra’ come relatore Fabrizio Carbone, documentarista e scrittore, che spieghera’ ai giovani studenti della Capitale cosa sono i cambiamenti climatici e quali sono i rischi ambientali e i pericoli per la salute degli animali.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»