hamburger menu

Elezioni, dopo la batosta Mazzeo suona la carica: “Pd ha perso senza attenuanti”

"Adesso un nuovo Partito democratico e un cambio radicale della classe dirigente", spiega il presidente del Consiglio regionale della Toscana Antonio Mazzeo

Pubblicato:27-09-2022 17:37
Ultimo aggiornamento:27-09-2022 17:37
Canale: Politica
Autore:
Antonio Mazzeo
FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

FIRENZE – “Dobbiamo avere il coraggio di dire le cose come stanno. La prima è che abbiamo perso, in Italia come in Toscana e che non dobbiamo cercare attenuanti o capri espiatori. La seconda è che, dall’opposizione del Paese, abbiamo il dovere di far nascere un nuovo Partito democratico che superi le ambiguità e ritrovi una sua precisa identità”. È quanto dichiara il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo (Pd), che torna ad analizzare i risultati delle elezioni Politiche. “Non possiamo essere contemporaneamente contiani e draghiani, per l’ambiente e per le discariche, populisti e anti-populisti, un po’ a favore e un po’ contro al reddito di cittadinanza, per i diritti civili ma senza avere il coraggio di andare fino in fondo- aggiunge- questa ambiguità è stato uno dei motivi della sconfitta e il congresso, che spero si faccia il prima possibile, è l’occasione per fare chiarezza. E sarebbe profondamente sbagliato ridurre questa discussione alle alleanze o semplicemente al cambio del segretario”.

“ORA CAMBIO RADICALE DELLA CLASSE DIRIGENTE”

Quello che serve, ad avviso del presidente dell’assemblea legislativa toscana, “è piuttosto un cambio radicale di tutta la classe dirigente e io credo che sia necessario chiedere a una nuova generazione di fare un passo avanti. Non è un caso se perdiamo a livello nazionale, ma governiamo in tantissimi comuni e nelle regioni: dobbiamo avere la forza e il coraggio di puntare sui tanti bravi amministratori dei nostri territori che hanno la capacità di stare tra le persone, comprenderne i bisogni e dare risposte concrete alle loro necessità. Serve insomma un nuovo Partito democratico che sia guidato da persone che abbiano l’entusiasmo, la fame e l’ambizione di vincere e non la necessità di sopravvivere”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-09-27T17:37:40+01:00