Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

I sindacati dei medici: la Valle d’Aosta investa per attrarre professionisti

La nota delle sigle di categoria della Dirigenza Medica-Sanitaria-Veterinari: servono "significative incentivazioni professionali ed economiche"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

AOSTA – “Senza significative incentivazioni professionali ed economiche per i medici ospedalieri, i dirigenti sanitari e i veterinari, anche i concorsi indetti per nuove assunzioni -dalla ‘finalmente’ preoccupata Direzione Usl- e i futuri investimenti mediante il Pnnr per ammodernare strutture e tecnologie regionali non avranno alcuna ricaduta in termini di cure tempestive e di qualità per la popolazione valdostana e per i turisti, lasciando il nostro unico presidio ospedaliero, magari anche nuovo di zecca e all’avanguardia, svuotato di operatori qualificati e sicuramente incapace di garantire tutte le cure e l’assistenza agli acuti”. Lo scrivono in una nota congiunta le sigle sindacali di categoria della Dirigenza Medica-Sanitaria-Veterinari, tornando a chiedere alla politica di prendere in mano la situazione “adesso o mai più”, auspicando che il Governo regionale preveda nella legge di bilancio di prossima approvazione in Consiglio, per l’anno 2022 e i successivi, “cospicui investimenti e concrete manovre nel segno della tanto citata ‘attrattività valdostana’ che, a parole, è diventata lo slogan della stragrande maggioranza dei consiglieri regionali”. “Ci auguriamo che alle parole seguano i fatti– conclude la nota- se così non sarà, bisognerà che qualcuno si assuma la responsabilità di non aver considerato come priorità assoluta la salute dei cittadini e il ruolo di coloro che la garantiscono”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»