Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Elezioni Germania, il rebus del dopo-Merkel: Spd primo partito ma c’è il nodo alleanze

scholz germania
I socialdemocratici di Scholz, stando ai dati parziali, hanno ottenuto il 25,7%, superando i cristianodemocratici della ormai ex presidente
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – I socialdemocratici della Spd sono il primo partito della Germania ma c’è il nodo coalizioni, che per far nascere un governo potrebbero dover coinvolgere non due ma tre partiti: lo indicano i risultati, ancora preliminari, del voto di ieri.

Stando ai dati, la Spd ha ottenuto il 25,7% dei consensi. Seguono i cristianodemocratici della Cdu, fermi al 24,1%. A pesare, al di là del confronto tra i partiti principali, potrebbero essere anche Verdi e Liberali: i primi, terza forza, impegnati sui temi della lotta al cambiamento climatico, hanno ottenuto il 14,8%.


Olaf Scholz, candidato primo ministro della Spd, ha detto in televisione ieri sera che gli elettori gli hanno dato l’incarico di formare un governo “buono e pragmatico” per la Germania. A contendergli il ruolo è Armin Laschet, che guida la Cdu nel tentativo di prendere il testimone della cancelliera Angela Merkel, sua compagna di partito al potere per sedici anni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»