Disabilità, dalla Basilicata un racconto di ‘cavalieri’; Un giovane torna a camminare con la stimolazione elettrica

edizione del 26 settembre 2018
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

SISTEMI DI RIABILITAZIONE PER I PIÙ PICCOLI AL FESTIVAL DELLA ROBOTICA

Le tecnologie robotiche e biomeccatroniche, in sinergia con la clinica, stanno assumendo un ruolo fondamentale per promuovere lo sviluppo della mente e del cervello in eta’ evolutiva. Così l’impegno dei ricercatori dell’Irccs Fondazione Stella Maris, Istituto scientifico per la neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, è forte. L’ultima conquista del team di Stella Maris, ‘Khymeia Vrrs’, verrà presentato in anteprima al Festival internazionale della robotica, agli Arsenali Repubblicani a Pisa in programma dal 27 settembre al 3 ottobre. Si tratta di un sistema di realtà virtuale per la riabilitazione e teleriabilitazione avanzato, completo e clinicamente testato al mondo, per applicazioni pediatriche anche domiciliari. Tre in totale i progetti presenti al Festival, oltre a Khymeia Vrrs (Virtual Reality Rehabilitation System) verranno proposti al pubblico anche gli sviluppi di CareToy, la palestrina biomeccatronica per la riabilitazione intensiva domiciliare di bambini nel primo anno di vita e TeleUPCAT sempre per i più piccoli. Inoltre, il Dipartimento Clinico di Neuroscienze dell’Eta’ Evolutiva dell’Irccs presenterà anche robot umanoidi per la cura dell’autismo e le tecnologie di Eye-tracking per l’individuazione di segni precoci di disturbi dello spettro autistico.

DISABILITÀ E AVVENTURA. DALLA BASILICATA UN RACCONTO DI ‘CAVALIERI’

Una speciale carovana, composta da venti persone tra ospiti e operatori del Centro di riabilitazione e formazione dei Padri Trinitari di Venosa e Bernalda, dal 15 al 21 settembre, ha attraversato la Basilicata in sella ai cavalli con il progetto ‘Nike’.”Il vero significato del viaggio e’ far conoscere alle persone che incontriamo lungo il percorso il problema della disabilità”, ha detto Francesco Castelgrande, responsabile dell’area di Terapia assistita con gli animali del Centro. Questa iniziativa, giunta alla sua decima edizione, nacque da un’idea dell’ex Rettore del centro, Padre Angelo Cipollone, che ha sempre creduto nell’ippoterapia. “Un cammino fisico faticoso che diventa percorso verso l’autonomia della persona con disabilità”, ha concluso Castelgrande.

UN GIOVANE TORNA A CAMMINARE RIABILITATO CON LA STIMOLAZIONE ELETTRICA

Sei minuti per percorrere poco più di cento metri mettendo a terra il piede per 113 volte pur sostenendosi con un supporto a rotelle. Una grande conquista per il ventinovenne americano che cinque anni fa, per un incidente su una motoslitta, è rimasto paralizzato dalla metà del torace in giù. A partire dal 2016 l’uomo ha seguito un programma sperimentale alla Mayo Clinic di Rochester, negli Stati Uniti. Il risultato del suo impegno e quello dell’equipe di medici è stato premiato e oggi il lavoro del team di specialisti è stato pubblicato su Nature Medicine. La tecnica che ha permesso al giovane di tornare a muoversi unisce la riabilitazione alla stimolazione elettrica. In particolare, dopo una fase iniziale di fisioterapia, durata 22 settimane, i medici hanno applicato uno stimolatore al di sotto della lesione, e con questo hanno sollecitato i nervi del midollo spinale. Anche se il paziente non può ancora uscire in strada e camminare da solo, ha comunque riguadagnato il controllo delle gambe ed è in grado di muoversi in modo quasi del tutto autonomo.

LA SMILE HOUSE DI MILANO CURA I BAMBINI AFFETTI DA MALFORMAZIONI MAXILLO-FACCIALE

A Milano è possibile curare bambini affetti da labiopalatoschisi, onosciuto anche come labbro leporino e labioschisi grazie all’impegno della Smile House. La grande famiglia di Operation Smile è composta da medici volontari, staff e sostenitori. Tutti sono impegnati a curare i pazienti ma anche nell’abbattimento delle barriere che impediscono l’accesso ad una chirurgia gratuita e sicura. E’ il primo centro multi-specialistico di Operation Smile in Europa per il trattamento delle malformazioni congenite cranio – maxillo – facciali e garantisce, in un’unica struttura, un’equipe multi specialistica. Lo staff medico segue i piccoli pazienti nel corso di tutto l’iter diagnostico e terapeutico. Le cure prestate hanno un approccio olistico interdisciplinare che va dai trattamenti chirurgici a quelli post chirurgici, ortodontici, logopedici, otorinolaringoiatrici e psicologici.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»