Maltrattamenti ad anziani a Predappio, ‘sospeso’ il sacerdote che gestiva la casa di riposo

A indagare sono stati i poliziotti della Squadra mobile di Forlì
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Bufera su un prete e la sua stretta collaboratrice, nel forlivese, accusati di maltrattare gli anziani ospitati nella loro struttura assistenziale religiosa. Al termine di un’indagine della Squadra mobile di Forlì, il giudice ha stabilito la sospensione dall’esercizio del pubblico servizio per questo sacerdote di 60 anni, direttore di una struttura religiosa-socio assistenziale di Predappio, nel forlivese.

Gli agenti hanno bussato alla sua porta questa mattina, per informarlo della misura interdittiva firmata dal giudice. E la stessa cosa hanno fatto per la donna quarantenne che collaborava con il prete nella gestione della struttura. I due sono ritenuti  responsabili, in concors, del reato di maltrattamenti nei confronti di anziani pazienti. Le indagini sono state condotte dai poliziotti dalla Squadra mobile di Forlì e del Servizio centrale operativo.  Ulteriori dettagli dell’indagine verranno forniti durante la conferenza stampa che si terrà alle 11 in Questura.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»