Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Berlusconi ricoverato al San Raffaele, giallo sull’incontro con Malagò: “Nessuna offerta per guida Forza Italia”

Una nota di Forza Italia smentisce le indiscrezioni di stampa sull'incontro con il presidente del Coni Malagò
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Nuovo ricovero per Silvio Berlusconi. Il fondatore di Forza Italia si trova da mercoledì al San Raffaele di Milano dove sono in corso accertamenti per una “valutazione clinica approfondita” dei suoi problemi di salute.

La scorsa primavera Berlusconi era stato ricoverato al San Raffaele per ben due volte, per gestire delle complicazioni dovute anche all’infezione da Coronavirus che aveva contratto lo scorso settembre.

Si susseguono intanto le voci sul futuro di Forza Italia. Secondo quanto riportato oggi dalla stampa, Berlusconi avrebbe incontrato il presidente del Coni Giovanni Malagò per offrirgli la guida degli ‘azzurri’. Notizia però seccamente smentita da una nota della stessa Fi: “Le notizie diffuse oggi dal quotidiano ‘La Repubblica’ in merito a Forza Italia sono destituite di ogni fondamento. Il presidente Silvio Berlusconi non ha mai offerto al cavaliere del lavoro dottor Giovanni Malago’ la guida di Forza Italia. L’incontro dei giorni scorsi ha avuto come unico argomento lo sport: il presidente Berlusconi si è complimentato con il presidente del Coni per l’ottimo lavoro, testimoniato tra l’altro dai risultati sportivi dell’Italia di questa estate”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»