Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Al suo esordio ai Giochi paralimpici il sitting volley femminile travolge il Giappone

sitting volley-nazionale femminilemin
Le ragazze di Amauri Ribeiro hanno ottenuto il loro primo successo con un perentorio 3-0 ai danni dei padroni di casa
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Dal nostro inviato Mirko Gabriele Narducci

Foto via Twitter

TOKYO – All’esordio assoluto ai Giochi paralimpici la nazionale italiana femminile di sitting volley ha ottenuto il suo primo, storico successo con un perentorio 3-0 (25-23, 25-11, 25-10) ai danni del Giappone padrone di casa. Le ragazze di Amauri Ribeiro hanno iniziato nel migliore dei modi la loro avventura a Tokyo 2020 ottenendo una vittoria e tre punti molto preziosi per superare la fase a gironi. Sugli spalti ad assistere all’incontro il sottosegretario allo Sport, Valentina Vezzali, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli e il capo missione del Cip, Juri Stara.

Come era preventivabile, in avvio di gara Bellandi e compagne hanno pagato un po’ l’emozione e nel primo set si sono ritrovate sotto (20-23), prima di piazzare un parziale di 5-0 che ha ribaltato la situazione. Una volta entrate in partita, le azzurre hanno preso saldamente il comando del gioco e nei set successivi non c’è stata storia. La nazionale italiana di sitting tornerà in campo domenica 29 agosto per affrontare il Canada (alle 7 italiane).

“All’inizio della gara c’è stato un po’ di nervosismo, ma era normale, per tutte le ragazze si tratta della prima Paralimpiade. Dal secondo set in poi la squadra ha giocato con più serenità ed è andata come ci aspettavamo”, ha commentato Amauri Ribeiro. “Molto importante è stata la rimonta nel primo set, eravamo sotto, ma siamo riusciti a rimontare e questo ha influito sull’andamento generale dell’incontro. Abbiamo esordito con una bella vittoria e adesso ci concentriamo sul Canada, una squadra capace di giocare bene, l’abbiamo affrontato nel 2019. Rispetto al Giappone sono di un livello superiore, ho detto alle ragazze che in questo torneo per ogni partita sarà fondamentale entrare in campo, avendo chiaro in mente quelle che c’è da fare. Ogni volta che si partecipa a un’Olimpiade o a una Paralimpiade- ha concluso- si prova un’emozione grandissima, non importa esserci già stati: quando entri in campo viene fuori tutto”.

PANCALLI: “ORGOGLIOSO DELLE RAGAZZE DEL SITTING VOLLEY

Prima partecipazione storica del sitting volley italiano a una Paralimpiade e prima schiacciante vittoria contro le padrone di casa! Che bella partita qui al Makuhari Messe! Orgoglioso di queste ragazze, continuate così”. Lo scrive su twitter il presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»