Stop alla nave Eleonore: da Salvini decreto che vieta l’ingresso. Firmano pure Trenta e Toninelli: “Governo compatto”

La ong Lifeline, che gestisce l'imbarcazione, ha soccorso 101 persone a bordo di un gommone che stava affondando
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Fonti del Viminale fanno sapere che il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha firmato il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque italiane per la nave Eleonore, battente bandiera tedesca. La nave Eleonore, della ong tedesca Lifeline, ha soccorso 101 persone a bordo di un gommone che stava affondando.

DECRETO FIRMATO ANCHE DAI MINISTRI TRENTA E TONINELLI

Fonti del Viminale fanno sapere che dopo il ministro dell’Interno Matteo Salvini anche il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, e quello delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, hanno firmato il divieto di ingresso, transito e sosta nelle acque italiane per la nave Eleonore, battente bandiera tedesca.

Le fonti del Viminale esprimono”soddisfazione” per “la ritrovata compattezza del governo a fronte dell’ennesimo tentativo di avvicinamento alle acque italiane di una ong tedesca”. Del divieto verrà informato il Presidente del Consiglio e il contenuto notificato al capitano della nave. Eleonore, segnalano sempre dal Viminale, ha lasciato la zona sar libica ed è diretta verso Nord. 

ORFINI A CONTE: “DISCONTINUITA’ DA SUBITO”

“Salvini chiude i porti alla Ong Lifeline con 101 persone a bordo. Presidente Giuseppe Conte, mentre parliamo di possibili governi tra un ultimatum e l’altro, potrebbe cortesemente evitare che chi agisce su sua delega continui con politiche disumane? A proposito di discontinuità”. Così su Twitter Matteo Orfini, deputato Pd.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»