Università di Catania, neo rettore Priolo: “Trasparenza per ripartire”

"Lavoreremo per ricostruire rapporto di fiducia con la città"
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

PALERMO – “Il nostro Ateneo riparte ma ho chiaro il peso del compito che mi e’ stato affidato e sento tutta la responsabilita’”. Queste le prime parole del neo rettore dell’Universita’ di Catania, Francesco Priolo. “La situazione e’ obiettivamente difficile e so che sara’ necessario operare sin da subito per ricostruire quel rapporto di fiducia che da sempre abbiamo avuto con la citta’ e che ora sembra essere perduto”, ha aggiunto Priolo facendo riferimento all’inchiesta sui concorsi truccati che ha investito l’Ateneo.

“Spero che i lavori della magistratura possano concludersi al piu’ presto e che le colleghe e i colleghi coinvolti nelle indagini possano giustificare il proprio operato – ha proseguito Priolo -, intanto, proprio per dare un segnale forte e chiaro che la nostra comunita’ non intende nascondere nulla e che non intende mettere niente sotto il tappeto, ripartiremo tutti insieme da quella operazione trasparenza su cui ci siamo confrontati piu’ volte e che ho portato avanti con forza durante questa campagna elettorale. La societa’ civile non potra’ che apprezzare questa nostra scelta – ha concluso il neo rettore -.

LEGGI ANCHE:Università, concorsi truccati a Catania: indagato l’ex sindaco Enzo Bianco

Il nostro sara’ un ateneo delle competenze e non delle appartenenze, e arricchiremo sempre di piu’ il nostro territorio, contribuendo a lavorare insieme con tutte le forze che vi sono presenti”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

27 Agosto 2019
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»