Festareggio balla a tempo di Reggae, domani arriva Alpha Blondy

Dopo il bagno di folla degli 8.000 per
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

alpha blondyDopo il bagno di folla degli 8.000 per il live dei Prodigy, che hanno infiammato il Campovolo nella loro unica data italiana, dal 28 al 30 agosto la grande musica torna protagonista a tempo di reggae all’arena spettacoli di Festareggio. Prende infatti il via il “Campovolo Reggae fest”, tre giornate realizzate in collaborazione con Positive River Festival, con grandi star internazionali come Alpha Blondy, Protoje e i migliori nomi della scena italiana tra
cui BoomDaBash. A partire da sabato 29, anche yoga e corsi di percussioni, attività per i bambini e uno spazio dedicato alla cucina etnica, con Jahspora Crew.

Si parte dunque domani, venerdi’ 28 agosto con il leone ivoriano del reggae Alpha Blondy che insieme alla sua band “The Solar System” presenta il nuovo album Positive Energy. Attivo dai primi anni ’80, Alpha Blondy ha collaborato con i Wailers, la band di Bob Marley, ed è stato il primo artista africano a guadagnare attenzione in tutto il mondo attraverso il reggae. Il suo nome è ancora oggi legato alle sonorità più’ pure e classiche del roots reggae. In apertura, Raphael & Eazy Skankers, formazione a suo agio sui palchi di tutta Europa che contamina le sonorità roots reggae con il reggae moderno, e i reggiani Empatee Du Weiss con la loro commistione di ska, jazz, reggae e musica balcanica.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»