Terremoto, Curcio: “Difficoltà tecniche, ma lavoriamo a testa bassa”

ROMA - "Non esiste una parte della nostra societa',
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Non esiste una parte della nostra societa’, dal cittadino alle istituzioni comunali, regionali e nazionali, che non voglia fare presto e bene. Se in qualche caso i tempi si sono allungati certe difficolta’ tecniche ci sono, perche’ sulla scelta dell’area in cui costruire non e’ stato facile supportare i Comuni e molte di quelle scelte hanno difficolta’ di carattere idrogeologico. Ci sono difficolta’ tecniche importanti ma si sta lavorando a testa bassa“. Lo dice il capo della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, commentando le polemiche sul terremoto dopo aver incontrato la Conferenza delle Regioni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»