Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Francia, capi religiosi a Hollande: “Più sicurezza ma anche più dialogo”

“E' ora che i musulmani di Francia prendano l'iniziativa", ha detto Dalil Boubakeur, rettore della Grande moschea di Parigi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

hollande

ROMA – Un appello al governo a rafforzare le misure di sicurezza per i luoghi di culto ma anche l’impegno a rilanciare il dialogo e la solidarietà tra le fedi: sono stati questi gli elementi chiave dell’incontro oggi all’Eliseo tra il presidente Francois Hollande e i rappresentanti religiosi. All’indomani dall’assassinio di padre Jacques Hamel, ucciso da un commando islamista in una chiesa della Normandia, all’incontro hanno partecipato esponenti delle varie Chiese cristiane, delle comunità ebraiche e musulmane.

RETTORE GRANDE MOSCHEA PARIGI: “E’ ORA CHE I MUSULMANI PRENDANO INIZIATIVA”

Dalil Boubakeur, rettore della Grande moschea di Parigi, ha detto che “è ora che i musulmani di Francia prendano l’iniziativa” e che è necessario mettere in agenda “una certa riforma delle nostre istituzioni”. La necessità del dialogo interreligioso è stata sottolineata anche dal cardinale Andre Vingt-Trois, arcivescovo di Parigi. “Le prove che sta vivendo il nostro Paese sono un richiamo a ritrovare la solidarietà dei legami che ci uniscono”, ha detto il porporato: “La nostra società oggi ha bisogno di fortificare le sue capacità di reazione nella pace e nella serenità, altrimenti faremmo il gioco della strategia jihadista”.

di Vincenzo Giardina, giornalista

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»