Camping River Roma, parla un operatore: “Ecco cosa resta dopo lo sgombero”

Vincenzo Speranza, ex operatore della onlus Isola verde, racconta le modalità con cui il Comune di Roma sta liberando il campo nomadi a nord di Roma
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Procede lo sgombero al Camping River di Roma, campo nomadi nella zona nord della città. Nel video Vincenzo Speranza, un ex operatore della onlus Isola verde, racconta le modalità con cui il Comune di Roma sta portando avanti la liberazione degli alloggi dove vivono le famiglie rom. In particolare, racconta Speranza, i moduli abitativi, tutti di proprietà comunale, vengono completamente distrutti e portati via per essere smaltiti insieme a ciò che resta degli oggetti delle famiglie.

Ti potrebbe interessare:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»