Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Chiudono tutti i Disney Store in Italia, il 29 maggio sciopero a Milano

disney_store
Filcams: "Oggi Disney cambia volto e diventa responsabile di lasciare a casa 250 lavoratori, di cui 49 a Milano, 14 a Bergamo e 2 a Brescia"
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Di Nicolò Rubeis

MILANO –  Sciopero generale per sabato 29 maggio dei dipendenti di tutti i negozi Disney della Lombardia che si asterranno dall’interno turno. Si terrà inoltre un presidio davanti allo store della multinazionale statunitense di Corso Vittorio Emanuele a Milano, dalle 10 alle 12. Ad annunciarlo è la Filcams Lombardia. L’azienda ha comunicato lo scorso venerdì 21 maggio la chiusura di tutti i punti vendita in Italia.

“I suoi stores- commentano dalla Filcams- sono stati luoghi di aggregazione per bambini e famiglie. Oggi Disney cambia volto e diventa responsabile di lasciare a casa 250 lavoratori, di cui 49 a Milano, 14 a Bergamo e 2 a Brescia”. Lo scenario che si sta delineando “è inquietante per le lavoratrici e i lavoratori che hanno creduto in questa azienda- proseguono- l’abbandono dei negozi fisici da parte di Disney in favore del commercio online sta avvenendo dopo che la stessa società ha usufruiti nei mesi scorsi dei soldi pubblici della cassa integrazione in deroga, cosa che ha già penalizzato i dipendenti nelle loro buste paga”. Il tutto, concludono dalla Filcams, “da parte di un’azienda che non si trova certo in crisi dal punto di vista del fatturato”. 

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»