Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tg Pediatria, edizione del 27 maggio 2021

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

– SIP LANCIA 5 PROPOSTE PER COLTIVARE SALUTE A PARTIRE DA SCUOLA

“Come pediatri stiamo portando avanti 5 proposte per ribadire il ruolo centrale della scuola e l’importanza di investire in cultura e formazione per coltivare il benessere dei bambini: chiediamo una scuola a tempo pieno, in cui ci sia la refezione e i bambini possano imparare cosa mangiare, come prepararlo, qual è il valore nutritivo dei cibi; una scuola in cui sia possibile praticare attività sportive; attività musicali; una scuola in cui i bambini vengano educati al bello”. A dirlo è Alberto Villani, presidente uscente della Sip, aprendo i lavori del 76esimo Congresso italiano di pediatria, in programma fino a venerdì 28 maggio e dedicato ad Antonello Del Vecchio, tesoriere della Sip, scomparso pochi giorni fa.

– KAWASAKI, LO STUDIO: MASCHI PIÙ COLPITI E A RISCHIO COMPLICANZE

“La malattia di Kawasaki ha una maggiore incidenza nei maschi rispetto alle femmine, con un rapporto di 1.5-1.7 a 1. I maschi sono anche più resistenti alle terapie e più a rischio di sviluppare complicanze cardiovascolari. Dunque si può dire che il genere maschile sia un fattore di rischio nella patogenesi e nel decorso della patologia”. A sottolinearlo è Alessandra Marchesi, pediatra dell’ospedale Bambino Gesù di Roma, nel corso del suo intervento al Congresso italiano di Pediatria dedicato a ‘Medicina di genere e malattia di Kawasaki’. Quelle illustrate da Marchesi sono le conclusioni di uno studio del Bambino Gesù svolto tra gennaio 2005 e agosto 2018 su un campione di 250 pazienti di età compresa tra 1 mese e 18 anni.

– SIP: IN ITALIA POCHE TERAPIE INTENSIVE PEDIATRICHE CON 202 POSTI

“Le terapie intensive pediatriche nel nostro Paese sono poche, 23 in tutto, mediamente di piccole dimensioni distribuite in modo non omogeneo sul territorio nazionale e in un numero nettamente inferiore alle terapie intensive neonatali, pari a 116”. Lo afferma Rinaldo Zanini, pediatra, già direttore del dipartimento Materno infantile dell’Azienda ospedaliera di Lecco.

– VIRUS RESPIRATORIO SINCIZIALE, MIDULLA: COLPISCE 30 MLN BIMBI L’ANNO

“E’ stato stimato che in un anno nel mondo 30 milioni di bambini sotto ai 5 anni si ammalano con il virus respiratorio sinciziale, più di 3,5 milioni di questi vengono ricoverati e circa 100.000 muoiono, prevalentemente nei Paesi in via di sviluppo. È un virus che colpisce tutte le età, dal neonato alla persona anziana con comorbidità e le manifestazioni cliniche che dà dipendono dall’età e dallo stato immunitario del paziente”. A dirlo è Fabio Midulla, presidente Simri.

– A PISTOIA IN CORSO STUDIO SU MICROBIOMA INTESTINALE SU 644 NEONATI

È in corso, presso l’ospedale San Jacopo di Pistoia, uno studio per la caratterizzazione del microbioma intestinale dei bambini nati presso la struttura ospedaliera tra il 2020 e il 2023. “Lo studio mira a comprendere se sia possibile stabilire una correlazione tra caratteristiche quali/quantitative del microbioma e alcuni tra i fattori ad oggi considerati condizionanti”. A spiegarlo è Livia Drovandi, pediatra presso il dipartimento Materno infantile ospedale San Jacopo di Pistoia.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»