Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Chiara Ferragni a Palazzo Pitti (10 mesi dopo gli Uffizi)

ferragni
Un'ora e mezzo la permanenza dell'influencer nel Palazzo: con lei il direttore Eike Schmidt
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – A 10 mesi di distanza dalla suo shooting agli Uffizi, Chiara Ferragni visita Palazzo Pitti. La celeberrima imprenditrice digitale, ieri a Firenze, dopo aver incontrato in palazzo Vecchio il sindaco di Firenze Dario Nardella, si è presentata insieme al primo cittadino e all’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi, all’ingresso dell’ex reggia medicea: ad accoglierla, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt. Un’ora e mezzo la permanenza di Chiara Ferragni nel Palazzo: in particolare, il direttore, nelle vesti di cicerone, l’ha condotta alla scoperta delle sale che accolgono il Tesoro dei Granduchi e dei dipinti e sculture della Galleria Palatina.


C’è poi stato un momento nel luogo dove è nata il pret-a-porter, la Sala Bianca, ed una sosta finale sulla terrazza affacciata sulla bellissima veduta del cuore della culla del Rinascimento.

In particolare, l’imprenditrice digitale ha ammirato il grande affresco di Giovanni di San Giovanni (Tesoro dei Granduchi) e, in Palatina, i capolavori di Raffaello come la Madonna della Seggiola e La Velata; Chiara Ferragni si è poi scattata un selfie di fronte alla Venere italica di Canova, sempre in Palatina, e concessa una foto insieme ad Eike Schmidt, davanti al famosissimo ritratto di Leone X di Raffaello.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»