Gli articoli della Dire non sono interrotti dalla pubblicità. Buona lettura!

Tra Meloni e Salvini pace in diretta su Facebook

Rispondono con un doppio videocollegamento in diretta Facebook su entrambi i loro profili alle voci che negli ultimi giorni li volevano l'una contro l'altro
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

salvini meloni

ROMA – ‘Pace’ fatta tra Giorgia Meloni e Matteo Salvini, che rispondono con un doppio videocollegamento in diretta Facebook su entrambi i loro profili alle voci che negli ultimi giorni li volevano l’una contro l’altro dopo le dichiarazioni del leader del Carroccio sul Gra, che secondo Meloni erano comunque state riportate in maniera non corretta. Un quarto d’ora insieme, anche se a distanza, per mettere a tacere le indiscrezioni con “un esperimento poco renziano– l’ha definito Salvini- perché Renzi ha mezzi più potenti dei nostri e non farebbe mai un collegamento così. Io tra l’altro come telefonino ho un Nokia E66, che in Italia siamo rimasti in 4 ormai ad avere, ma l’importante sono i contenuti”.

Un’occasione per ribadire l’appoggio della Lega all’alleata: “Ci sono tanti elettori che vogliono Giorgia sindaco di Roma, dipende tutto da voi: Meloni è l’unica candidata sindaco del centrodestra che può mandare a casa il Pd, lo dicono tutti i sondaggi”. “Come potete vedere- ha commentato Meloni- la squadra che mi sostiene va avanti con un’ottima condivisione. Meloni e Salvini vanno avanti insieme, e anzi la prossima settimana facciamo un’iniziativa insieme”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»