hamburger menu

Volontario della Misericordia aggredito da no vax, solidarietà di Nardella e Regione

È successo a Badia a Ripoli

FIRENZE – Solidarietà del Comune di Firenze e della Regione Toscana a Dino Fierli, il volontario della Misericordia di Badia a Ripoli pestato da alcuni no vax. “L’aggressione che hai dovuto subire è un atto intriso di meschinità e ottusità”, scrive Dario Nardella in un commento Facebook pubblicato sulla bacheca del volontario. “Questi individui inqualificabili- prosegue il primo cittadino- non hanno solo colpito la tua persona, ma tutta la nostra città e tutto il mondo straordinario del volontariato. La mia solidarietà per quanto hai subito e la mia ferma condanna per questo atto per il quale i responsabili dovranno pagare”.

Solidarietà e vicinanza vengono espresse anche dall’assessore regionale al Diritto alla Salute, Simone Bezzini. “È un atto gravissimo da condannare con forza- dichiara in una nota- un episodio di inciviltà non giustificabile. La violenza non appartiene alla nostra comunità, alla nostra regione, che si è sempre distinta per i suoi profondi valori di fratellanza e umanità, come hanno sempre ben rappresentato le nostre associazioni di volontariato a partire dalla Misericordia, a cui va tutta la mia piena solidarietà per quanto accaduto e apprezzamento per il lavoro svolto al servizio del prossimo”.

L’impegno del volontariato, ricorda ancora Bezzini, “è stato ed è fondamentale anche nella lotta al Covid, lungo tutta la filiera sanitaria di contrasto al virus e nella campagna di vaccinazione, che resta lo strumento più forte a nostra disposizione per fronteggiare gli effetti della pandemia. I vaccini salvano la vita. Il mio appello è a vaccinarsi tutti e per chi può a fare subito la quarta dose”. 

FacebookTwitterLinkedInWhatsAppEmail

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

2022-04-27T19:29:55+02:00