Covid, l’appello di Orlando ai palermitani: “Siamo alla vigilia di una strage, fermatevi incoscienti”

leoluca orlando
Il sindaco di Palermo in una videodicharazione, commenta l'impennata di nuovi casi registrata nel capoluogo siciliano e in provincia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – “Nella città e nella provincia di Palermo cresce in maniera preoccupante il numero dei nuovi contagiati. Esprimo gratitudine e ammirazione nei confronti del personale sanitario, per l’impegno portato avanti in condizioni spesso difficili, e nei confronti delle forze dell’ordine che cercano in tutti i modi di far comprendere alle persone che siamo alla vigilia di una strage umana ed economica“. Così il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in una videodicharazione, commentando l’impennata di nuovi casi registrata nel capoluogo siciliano e in provincia, con 584 nuovi positivi su un totale di 1.069 casi in tutta la Sicilia.

Da Orlando, poi, un monito: “Incoscienti, fermatevi. State provocando la morte di migliaia di persone e aziende“. Il capoluogo siciliano è ‘zona rossa’ dal 7 aprile.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»