Your monthly usage limit has been reached. Please upgrade your Subscription Plan.

Italia
°C

VIDEO | Somalia, a Mogadiscio le milizie costringono i civili a lasciare le case

somalia esercito
Ieri combattimenti nella regione si erano verificati a seguito dell'ammutinamento di alcuni militari. All'origine del conflitto l'estensione del mandato del Presidente per altri due anni
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Milizie armate stanno cercando di cacciare i civili dalle loro case perché si stanno preparando a un conflitto nelle aree prossimi a Hodan, un quartiere nord-occidentale di Mogadiscio: lo riferiscono fonti dell’agenzia Dire sul posto, sottolineando il rischio di scontri tra reparti dell’esercito e forze antigovernative. Le informazioni sono confermate da filmati diffusi sui social network e da media, come l’emittente Radio Garowe.

LEGGI ANCHE: Somalia, scontri tra militari ammutinati ed esercito regolare. L’opposizione: “Raid nelle nostre case”

Nell’area di Hodan si sono posizionate ieri anche truppe governative, che sostengono il presidente Mohamed Abdullahi Mohamed, detto Farmajo. In previsione di scontri tra le parti, agli abitanti della zona di Siigaale, nel quartiere di Hodan, sarebbe stato ordinato di lasciare le proprie case.

Ieri combattimenti nella regione di Mogadiscio si erano verificati a seguito dell’ammutinamento di alcuni militari. All’origine del conflitto l’estensione del mandato di Farmaajo per altri due anni, nonostante la sua scadenza naturale nel febbraio scorso.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DiRE» e l’indirizzo «www.dire.it»

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Agenzia DIRE - Iscritta al Tribunale di Roma – sezione stampa – al n.341/88 del 08/06/1988 Editore: Com.e – Comunicazione&Editoria srl Corso d’Italia, 38a 00198 Roma – C.F. 08252061000 Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «Agenzia DIRE» e l'indirizzo «www.dire.it»